Lavoroturismo.it

B7.2. Caduta di cibo o attrezzatura durante il servizio

Se durante il servizio cade una posata, del cibo o altro, il cameriere deve provvedere subito a raccoglierlo.
Per motivi igienici e di eleganza non si può intervenire direttamente con le mani, si deve quindi interporre tra la mano e l’elemento da raccogliere un tovagliolo; per praticità ed economia in queste situazioni si tende a usare dei tovaglioli di carta.
Quando cade una posata o altra attrezzatura, dunque, il cameriere prende il tovagliolo, lo deposita sopra l’oggetto caduto e raccoglie il tutto, come illustrato in foto.

Caduta accidentale di cibo

 

 

In caso di caduta di cibo, se possibile si opera nello stesso modo; se non è possibile e si deve spazzare e/o lavare il pavimento, è preferibile che, durante il servizio, questa operazione sia svolta da personale generico; se questa opportunità non c’è, si deve agire con la massima discrezione, usando un raccoglitore per immondizia con manico lungo (preferibilmente del modello richiudibile) e senza mai toccare lo straccio o il pavimento quando si lava.
L’operazione di pulizia del pavimento deve essere eseguita in caso di estrema necessità, altrimenti si termina il servizio e si lavora in assenza dei commensali.

 

 

Attenzione!Segnala subito il pericolo

La caduta di cibo o attrezzatura comporta un rischio di caduta. Se una persona camminando ci mette un piede sopra può scivolare e cadere, con conseguenze anche gravi derivanti sia dalla caduta sia da possibili urti contro tavoli, sedie e altro mobilio. In questi casi dunque, ti raccomando di segnalare subito il pericolo, disponendo sul luogo un apposito cartello (se in dotazione) oppure una sedia, un carrello o altro che impedisca alle persone di camminarci sopra.
Terminata la pulizia controlla che non sussista più il rischio di scivolare; non rimuovere ciò che è stato posto per ostruire il passaggio finché non sei certo che il pavimento sia asciutto e non scivoloso.